Campagna pubblicitaria per "La Ricetta Perfetta"

Nei Mesi scorsi ho vissuto l' esperienza di seguire le registrazioni del programma prodotto Mediaset per Lidl, "La Ricetta Perfetta", divertente reality condotto dalla frizzante Cristina Chiabotto e con la partecipazione del famoso chef Davide Scabin.
La novità è il mix tra gli ingredienti del classico cooking show alla Master Chef con nuovi elementi quali ad esempio il marketing: infatti il piatto vincitore tra quelli preparato dai cuochi amatoriali diventerà in tutto e per tutto un prodotto Lidl.
La campagna pubblicitaria è uscita per ora su Chi, Oggi, Donna Moderna, TV Sorrisi e Canzoni oltre che nelle affissioni dei punti vendita,ma presto vi proporrò una gallery più dettagliata!

 
 

Abbracci Nucleari a Casa Bertallot

L'altra sera ho avuto il privilegio di accompagnare i miei amici Rahma Hafsi e Marco Rigamonti per la prima ufficiale in radio del loro straordinario progetto Abbracci Nucleari.

https://www.facebook.com/abbraccinucleari?fref=ts


Avendo seguito i primi passi in studio dei loro pezzi, non ho che potuto provare una grande emozione ora che il disco è praticamente finito, a maggior ragione visto che l'incontro tra questi due artisti è nato un pò sotto la stella di quella che era allora la nuova e coraggiosa trasmissione in streaming di Alessio Bertallot, le cui prime puntate aleggiavano a casa mia proprio quando io Rahma ci conoscemmo 2 anni fa.
Allora sia io che lei rimanemmo incantati da un remix di Universo di Cristina Donà fatto da Marco.
 


Che dire, durante l'intervista ho scoperto qualcosa che mi ha sorpreso, ossia che sia io che Marco, coetanei, abbiamo subito l'influenza di B-side da ragazzi, la seminale trasmissione di Alessio su RadioDeejay, un flusso originale di musica che allora difficilmente girava nell'etere nostrano, hip hop, big beat, 2step, jazz, trip hop e jungle, che entrambi riascoltavamo all'infinito in auto  da ventenni. grazie alle cassette registrate dallo stereo di casa. 
Entrambi non a caso abbiamo fatto poi i dj, ma io mollai il colpo un pò anche per concentrarmi su i miei studi universitari, mentre lui ha continuato con successo e potete ascoltare i suoi remix online o ballare con lui all'Alcatraz durante le serate Clubhouse '80.

https://www.facebook.com/djmarcorigamonti?fref=ts

Seguite già  da ora questi ragazzi, presto seniterete parlare di loro.

Complimenti a Giacomo Favilla per il video 


https://www.facebook.com/giacomofavillaphotographer?ref=br_rs


E un grazie ancora ad Alessio per averci ospitato, insieme a Dj Fiore e Agnese, per la musica, da sempre, per le chiacchiere e l'ottimo vino.

Qui la puntata:
http://www.bertallot.com/#/archivio-puntate/9-marzo-2015/

ps. questo back stage girarto malamente da me da un pò il mood della nostra serata.
 

Songs of joy and peace

Settimane fa sono stato in grado di riprendere uno di quei momenti  di sollievo al Mezzanino in Stazione Centrale, quando siriani ei volontari con gioia si sono riuniti per cantare.
Dopo aver attraversato il mare Mediterraneo attraverso molti pericoli, i nostri amici rifugiati in fuga dalla guerra nel loro paese, passano dalla stazione centrale della nostra città,costantemente ormai da mesi, per raggiungere altri paesi europei alla ricerca di protezione.
Pace per tutte le persone che soffrono il dolore della guerra.

Weeks ago i was able to shoot one of those moments of relief at the Mezzanino in Stazione Centrale when syrians and the volunteers joyfully came together to sing.
After that they  have crossed the mediterranean sea through many dangers, our friends refugees running away from the war in their country,pass by the central station of our city,constantly for months now, to reach other european countries for protection.
Peace for all the people who suffer the pain of the war.

Venus X @Vanilla

Venus X live dj set for Black Standard launch party @Vanilla.
The Girl from New York founded the underground party  Ghe20 Goth1k, mixing art, fashion, politics, secondlife, anti-genderism, musical thirdworldism spinning from trap to reggaeton through some Cure with an absolute punk attitude.
She 
 stood up in arguments on twitter with Rihanna and Diplo about the cultural appropriation of the scene she has created in these years.

 

Here you can see her during an inspiring djset for Open Arti At Triennale di Milano in 2012.

"Sconto" di civiltà

Sono morti 12 vignettisti satirici,e noi ci sentiamo sotto attacco, quando della libertà d'informazione quotidianamente non frega niente a nessuno.
Ogni giorno muiono migliaia di persone in contesti di guerra più o meno legittimati dai nostri interessi occidentali, un aereo è caduto in Ukraina e nessuno ha il coraggio di dire il nome e cognome del responsabile, per non morire di freddo quest'inverno, dietro all'Isis c'è chi ci vende il petrolio ma guai a dirlo se no tutti in bicicletta.

Sopraffatto dall'ipocrisia e dalla mancanza di coerenza che è fluita a fiotti da media e social network stavo modificando una delle tante immagini "Je suis Charlie", pulendo un cartello di un manifestante, ma l'utilissima funzione Auto Fill di Photoshop mi ha incredibilmente suggerito il migliore dei messaggi, sempre più intelligenti questi computer.

Aperitivo per Soserm emergenza Siria

Ieri sera insieme ai miei amici “Volontari del Mezzanino”, come amiamo definirci, abbiamo organizzato un aperitivo solidale negli spazi gentilmente concessi dall’Ostello Bello per raccogliere fondi a supporto dei profughi siriani che transitano dalla Stazione Centrale di Milano diretti verso le nazioni del nord Europa alla ricerca di asilo politico.
L’evento è stato un successo ben oltre le nostre aspettative, e oltre aver raggiunto un buon risultato con le donazioni, è stato molto importante per me raccogliere le esperienze e le sensazioni degli invitati che venivano a conoscenza anche tramite le mie foto in mostra sia della nostra attività che delle storie delle persone che abbiamo incontrato: la sincera commozione di alcuni di loro è stata per me una conferma, quella di essere riuscito a raccontare e sintetizzare questa nostra storia, le emozioni che tutti i giorni viviamo insieme alle persone incontrate davanti al nostro tavolo, dove mentre spalmiamo una fetta di pane e marmellata per sfamare allo stesso modo adulti e bambini, ci giungono voci di guerre all’apparenza lontane ma che in quel momento ci paiono vicine e vivide, viaggi insidiosi, tragedie incomprensibili.
Un gesto che pare poco, quello di servire questa semplice colazione, sempre accompagnate sempre da una parola di conforto e un sorriso, ma che mi sono reso conto dalla riconoscenza ricevuta è molto per chi sta affrontando un viaggio pieno di pericoli e incognite, per chi ha dovuto abbandonarsi tutto alle spalle pur di sfuggire alla distruzione del proprio paese.